Katia Furrer

Quando bellezza, moda e arte si fondono in un’unica parola… Passione

È una giornata di sole anche se fredda, seduta al tavolino di un bar a Parabiago, sono in anticipo di un quarto d’ora all’appuntamento ma voglio concentrarmi sulle domande che le farò.

Sono quasi trent’anni che non ci si vede, non perché sia successo qualche cosa fra di noi, ma molte volte la vita fa dividere le strade e poi casualmente le ricongiunge.

Volevo essere pronta per lei, perché me la ricordo molto brillante  con una personalità decisamente più matura rispetto a noi altre quando eravamo ragazze.

Stavo guardando l’ora sul mio smartphone e lei arriva;passo deciso, guarda tra i tavolini e poi entra veloce all’interno del locale.

“ Sarò così tanto cambiata?” penso io e poi la raggiungo per avvisarla che sono lì.

La chiamo per nome e in quel momento un sorriso e un abbraccio cancellano quei trent’anni che ci hanno diviso.

Sguardo glaciale dei suoi occhi azzurri che ti penetrano che vogliono scavarti nel profondo e un’eleganza raffinata, sono le prime cose che mi hanno colpito di lei.

Avevo in mente di farle mille domande, erano già pronte lì nella mia agenda, ma ho preferito farla parlare a ruota libera, perché è un uragano di emozioni.

Katia è una make-up artist con trent’anni di esperienza  e un curriculum di tutto rispetto visto i brand con cui ha lavorato, sempre attenta alle novità da proporre alle sue clienti.

Ama la moda, il bello, vestirsi con abiti firmati ma non disdegna di cercare il “Fashion” anche nei mercatini.

Una coolhunter che detta moda agli altri senza saperlo.

Poi mi apre un’altra porta della sua vita, quella più intima e quella dell’artista vera che c’è in lei.

Mi parla dei quadri e del perché ha iniziato a dipingere e lo fa con un’umiltà che mi spiazza.

La voglia di rinchiudersi in una campana di vetro nei suoi momenti no; esprimere col suo talento quello che ha voglia di gridare al mondo.

Ma come tanti artisti fanno, non li racconta con la parola li custodisce gelosamente nel suo cuore, nello stomaco e nella sua mente e ce li regala dipinti su tela.

Credo che il termine che si possa assegnare a questa donna sia passione, perché lo mette in tutto quello che dice e in quello che fa.

Per concludere il nostro incontro le ho voluto fare solo una domanda: “Il tuo sogno?” – ” Fondamentalmente sono già realizzata così, non mi manca niente… Se proprio devo esprimere un desiderio è quello che ci sia sempre la salute; mi accontento di quello che ho e che mi sono creata da sola”.

Ragazze non la trovate fantastica? Nei prossimi articoli  a lei dedicati Katia ci aprirà le porte del suo negozio e ci mostrerà in anteprima i suoi quadri. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...